25/02: Bionaz (Ao). Guido Giacomelli & Francesca Martinelli danno spettacolo al Trofeo Bozzetti (IT)

Giacomelli tallonato dagli atleti CSEAncora un’uscita da incorniciare per gli atleti dello Sci Club Alta Valtellina che, sulle nevi aostane di Bionaz, hanno centrato tre titoli tricolori e quattro primi posti. Il 37° Trofeo Bozzetti ha infatti incoronato campioni italiani individuali senior i valtellinesi Francesca Martinelli e Guido Giacomelli. Tra gli espoir successo di giornata per Matteo Eydallin (CSE) ed Elisa Fleischmann (SCAV), mentre nella graduatoria junior l’hanno spuntata i giovani azzurri Sigmund Thaler – Cristiana Zanon . A sole poche ore dalla Selllaronda, Giacomelli si è imposto con il tempo di 1h 14’34”6, davanti a un terzetto del Centro sportivo Esercito, Manfred Reichegger (a 2’48”3), Dennis Brunod (a 2’50”0) e Denis Trento (a 4’38”2). «Sarò anche stato in giornata di grazie, ma non mi è parso di fare particolarmente fatica – ci ha raccontato l’atleta di Sondrio -. Mi sono portato al comando su un tracciato abbastanza tecnico che presentava 5 salite abbastanza brevi con un dislivello totale prossimo ai 1300m. Alle mie spalle Manfred e Denis hanno battagliato per la seconda piazza risolvendo la loro sfida nella volata finale». Archiviati ben 3 successi in soli sette giorni, la punta di diamante dello SCAV ora guarda ai prossimi importanti appuntamenti: «Domenica correrò l’ultima di Coppa del Mondo sulle nevi del Tonale in team con Hansjorg Lunger. Se Reichegger e Brunod hanno già ipotecato il titolo, noi dovremo confermare la seconda posizione» Nella gara in rosa Francesca Martinelli si è presentata al traguardo in 1h38’37”7 mettendo in riga Gloriana Pellissier (CSE)e la talentuosa compagna di club Elisa Fleischmann: «Questo per me è stato un fine settimana davvero speciale – ci ha confidato Francesca Martinelli -. Dopo un avvio di stagione tra alti e bassi, ora sembra che stia cominciando ad ingranare. La Sellaronda e il titolo italiano individuale, infatti, mi danno morale in vista dell’ultima di Coppa del Mondo». Vero astro nascente dello ski alp azzurro femminile si è invece confermata la ventenne Elisa Fleischmann. L’ex discesista bormina ha infatti bissato il titolo vertical piazzandosi addirittura terza assoluta: «Sono felicissima – è stata il suo commento a caldo -. Ero seconda alle spalle di Fabienne Chenoine per gran parte di gara. Poi, nell’ultima discesa, l’ho passata e non mi sono più voltata indietro». Visto il suo strepitoso esordio, l’espoir dello SCAV ora spera in una convocazione per gli europei: «Mi piacerebbe moltissimo vestire la tutina della nazionale. Se il ct Adriano Greco dovesse chiamarmi, non esiterei un attimo a rispondere presente».

Post new comment

The content of this field is kept private and will not be shown publicly.
  • Allowed HTML tags: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Lines and paragraphs break automatically.
  • Images can be added to this post.
  • Web page addresses and e-mail addresses turn into links automatically.

More information about formatting options